Le più usate sono l’abete, il rovere e il faggio. Il pellet che deriva dalla segatura di abete e quindi molto tenero, si accende con facilità, brucia velocemente ma le fiamme sono meno durature rispetto al rovere.

Quali specie di legno tenere in considerazione per il pellet? - Pistoia Pellet

Il rovere appartiene alla categoria dei legni duri: richiede un maggior tempo per l’accensione ma le fiamme della combustione durano a lungo ed è meno resinoso rispetto ai legni dolci.

Abbiamo anche il faggio, considerato uno dei migliori sia per il rendimento che per la durata della combustione.

Quindi, è meglio il faggio, l’abete o il rovere? Secondo recenti statistiche di mercato sembra che i consumatori preferiscano il pellet di faggio e quello di abete.

Secondo noi di Pistoia Pellet non esiste un pellet migliore per tutti gli usi; dipende solo dalle vostre abitudini.

E noi vogliamo accompagnarvi nella scelta.

Quali specie di legno tenere in considerazione per il pellet?
Tag: